Modalità di pagamenti per le utenze dei comuni terremotati

My Life Gas&Power ha deciso di recepire – e attuare – il pacchetto di misure agevolative introdotto dall’ARERA per le utenze danneggiate dai sismi che il 24 agosto 2016, il 26 ottobre 2016, il 30 ottobre 2016 e il 18 gennaio 2017 colpirono diversi Comuni del centro Italia.

Elenco comuni zone interessate:

In seguito alle forti scosse, e agli ingenti danni provocati ad abitazioni e costruzioni, sono stati attuati alcuni provvedimenti tesi a far risparmiare le popolazioni colpite, in materia di acquisto e consumi di energia elettrica e gas naturale. In particolare:

  • Sospensione di 6 mesi del pagamento delle bollette di energia elettrica, gas e acqua;
  • Dal giorno del terremoto, per 3 anni, gli utenti non dovranno pagare i costi relativi al trasporto e alla misura dell’energia, e quelli per gli oneri generali di sistema;
  • 200 euro di sconto sui costi annui delle bollette di luce e gas per i clienti “tipo”, ovvero utenti con consumi medi di energia elettrica di 2.700 KWh l’anno, e una potenza impegnata di KW; e consumi medi di gas di 1400 metri cubi annui;
  • Pagamento a rate di almeno 24 mesi degli importi e zero interessi alla ripresa della fatturazione;
  • Eliminazione da tutte le forniture dei costi per nuove connessioni, disattivazioni, riattivazioni e/o volture.

Il 1 giugno 2018 l’ARERA ha differito di 6 mesi – fino al 1 gennaio 2019 – il termine di sospensione dei pagamenti delle bollette di acqua, luce e gas. Di conseguenza, anche l’emissione della fattura unica di conguaglio, che dovrà comprendere anche gli importi non fatturati fino allo scadere del termine di sospensione dei pagamenti – è stata posticipata non oltre il 31 marzo 2019. Per consentire ai clienti/utenti di far fronte al pagamento della fattura unica di conguaglio è sempre prevista la possibilità di rateizzare gli importi dovuti – purché complessivamente superiori a 50 euro per singola fornitura – senza interessi, per una durata di 36 mesi.

Agli utenti finali spetta sempre la facoltà di: provvedere con anticipo al pagamento degli importi dovuti; optare per un periodo inferiore di rateizzazione; pagare l’importo dovuto in un’unica soluzione. L’importante è che comunichino tale scelta a My Life Gas&Power.

Questi provvedimenti sono previsti dal Decreto legge 189/16, e si attuano in modo automatico a tutte le utenze che già esistevano nei comuni colpiti dagli eventi sismici, e a quelle delle strutture abitative di emergenza (SAE); sono misure di tutela cumulabili con il bonus elettrico, con il bonus gas e con eventuali meccanismi di sostegno locali per la fornitura idrica.

A doverne richiedere l’attuazione sono: le utenze di abitazioni danneggiate in altri Comuni che non rientrano negli elenchi previsti dai provvedimenti legislativi; le utenze dei Comuni di Teramo, Rieti, Ascoli Piceno, Macerata, Fabriano e Spoleto; le utenze o forniture temporanee; le utenze situate nei moduli abitativi provvisori (MAP). Le agevolazioni sono valide indipendentemente dalla localizzazione dell’utenza, garantendo il principio della loro portabilità: potranno essere riconosciute a chi si è trovato con la propria abitazione inagibile ed è stato costretto a trasferirsi in altre località, anche in comuni diversi da quelli coinvolti dagli eventi sismici, e sia in grado di produrre la documentazione di attestazione.

Per richiederle, è necessario presentare l’apposita documentazione che attesti l’inagibilità parziale o totale degli immobili, e il nesso di causalità con gli eventi sismici. In particolare:

  • Copia dell’atto di certificazione dell’Autorità comunale competente, o di equivalente documentazione, sullo stato di inagibilità dell’immobile nella titolarità del Cliente, ovvero, dichiarazione sostitutiva di atto notorio ai sensi del testo unico di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445, con trasmissione agli uffici dell’Agenzia delle entrate e dell’Istituto nazionale per la previdenza sociale territorialmente competenti;
  • Autocertificazione in cui si dichiara la data di accadimento dell’evento sismico che ha reso inagibile l’abitazione;
  • Eventuale autocertificazione che l’unità immobiliare, danneggiata dal sisma, è la casa di residenza;
  • Autocertificazione di aver risieduto, nelle date interessate dagli eventi sismici, nell’unità immobiliare divenuta inagibile, qualora il soggetto richiedente sia diverso dal titolare delle utenze poste nell’unità immobiliare medesima;
  • Copia del documento di riconoscimento.

Per ulteriori aggiornamenti sulle agevolazioni previste, e sulle proroghe delle scadenze, per scaricare il Modulo di autodichiarazione di inagibilità e la dichiarazione con la richiesta di sospensione, gli utenti possono consultare il sito www.autorita.energia.it

Sede Operativa:
Via Nazionale Appia, 55 - 81022 Casagiove (CE)

Tel: +39 06 22200700
Fax: +39 06 98960343

Sede Legale:
Via Bonifacio Lupi, 14 - 50129 Firenze
Tel: +39 055 0981920
Fax: +39 055 0981921
Pec: mylifegaspowersrl@legalmail.it
E-mail: info@mylifegasepower.it