La sostenibilità ambientale è ormai al centro di tanti dibattitti, piani governativi… ma prende sempre più spazio anche tra gli obiettivi salutari dei comuni cittadini.
Energia 100% verde, riduzione di abitudini e scelte inquinanti, acquisto di prodotti certificati, svolgimento di una corretta raccolta differenziata dei rifiuti… sono tanti i buoni propositi ma quali sono, davvero, i comportamenti più green e importanti?

 

  1. Ridurre la produzione dei rifiuti: non basta differenziarli: per tutelare l’ambiente dobbiamo cominciare a riutilizzare e riciclare gli oggetti invece di buttarli subito via, riparare elettrodomestici e utensili guasti, preferire alimenti e prodotti privi di grandi e ingombranti imballaggi.
  2. Prestare attenzione all’alimentazione: cercare il più possibile di acquistare e consumare prodotti di stagione, freschi e genuini, riducendo il consumo di carni, soprattutto rosse. Non fa bene solo all’ambiente ma anche alla nostra salute e alla linea!
  3. Sfruttare fonti di energia green: il mercato libero dell’energia oggi lascia molta scelta all’utente finale. Quando attiviamo la fornitura luce e gas è bene preferire un fornitore in grado di assicurarci energia 100% verde, certificata con garanzia di origine da fonti rinnovabili. Ma non solo, nel nostro piccolo possiamo attivare tariffe in fasce orarie che consentono di risparmiare in costi e inquinamento, ma anche evitare spreco di carta e danni all’ambiente scegliendo di farci inviare le bollette per e-mail e non cartacee.
  4. Evitare di lasciare i dispositivi in standby: non ce ne rendiamo conto, spesso lo facciamo in modo automatico ma lasciare collegati pc, smartphone… anche quando non li stiamo usando e sono carichi provoca un alto spreco di energia e fa lievitare le bollette! È bene spegnerli completamente e staccare dalla corrente l’alimentatore.
  5. Cercare di camminare, preferire la bici o i mezzi pubblici: quando possibile sarebbero scelte salutari ed economiche! Le corse quotidiane ormai ci spingono a prendere l’auto anche per pochissimi chilometri, per un po’ di spesa… l’emergenza attuale che ci spinge a restare a casa per il Coronavirus ce lo sta dimostrando: l’ambiente sta traendo vantaggi importantissimi dalla riduzione drastica del traffico e degli spostamenti in auto.