Frequently Asked Questions

MY LIFE GAS & POWER FAQ

Che cos’è il Mercato Libero?

Dal luglio 2007 il mercato dell’energia in Italia è completamente liberalizzato: ogni fornitore può decidere di entrare sul mercato in qualsiasi momento e tutti i consumatori, domestici e non, hanno facoltà di scegliere in piena libertà a quale venditore rivolgersi – e a quali condizioni – per acquistare energia elettrica e gas.
La creazione del cosiddetto mercato libero dell’energia è stata una diretta conseguenza del Decreto Bersani del 16 marzo 1999: una graduale liberalizzazione delle attività di produzione, importazione, esportazione, acquisto e vendita. Prima di allora, infatti, gli utenti dovevano obbligatoriamente rivolgersi all’impresa di distribuzione locale per la fornitura di luce e gas, che praticava prezzi stabiliti dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ex AEEGSI).
Oggi, al contrario, grazie a una libera concorrenza, i clienti possono valutare e scegliere chi riesce a garantirgli servizi più evoluti a prezzi più bassi. Attualmente siamo ancora in una fase di passaggio ma dal luglio 2019 il mercato tutelato e controllato dall’Autorità smetterà di esistere e diventerà obbligatorio il passaggio al libero mercato.

Perché scegliere My Life Gas&Power?

My Life Gas&Power opera nell’ambito del mercato libero dell’energia proponendo tariffe costruite su misura del cliente, in base alla tipologia di utenza e alle esigenze di consumo reale.
A orientare il nostro lavoro è la volontà di soddisfare l’acquirente a 360°, con una serie di offerte diversificata in base alle singole categorie professionali.
My Life Gas&Power garantisce ai propri clienti la disponibilità di professionisti esperti, specializzati e sempre aggiornati, pronti a soddisfare le loro esigenze con un approccio di vendita improntato alla massima attenzione; offre un’assistenza continua e costante; tutti elementi importanti che ci consentono di competere sul mercato nazionale per garantire progressi significativi e servizi sempre più evoluti.

Come avviene il passaggio a My Life Gas&Power

Il passaggio al mercato libero per la fornitura di luce e gas è molto semplice e non ha costi. Il cliente che decide di cambiare venditore non subirà alcuna interruzione della corrente né modifiche alla qualità del servizio. A subire modifiche sarà solo il costo dell’energia elettrica e del gas, che My Life cercherà di ridurre offrendo nuovi servizi e vantaggi.
L’utente inoltra richiesta a My Life Gas&Power, che avrà cura di comunicare il passaggio al vecchio fornitore. Entro due mesi le utenze saranno regolarmente attive con il nuovo fornitore scelto.

In caso di passaggio a My Life, l’utente deve cambiare contatore?

Il passaggio al mercato libero non comporta interventi tecnici sul contatore, che è proprietà del distributore, al quale spettano le operazioni di intervento e di misura.
Sarà lo stesso distributore a fornire i dati raccolti a My Life Gas&Power per consentirgli di emettere la fattura.

In caso di guasti e anomalie, l’utente a chi deve rivolgersi?

In caso di guasti sulla rete elettrica il cliente potrà contattare il Distributore Locale al numero riportato nella sezione che precede le “Caratteristiche commerciali e tecniche della fornitura”.
Nell’eventualità di fughe di gas, interruzioni o irregolarità nella fornitura di gas naturale, è bene chiamare subito il pronto intervento al numero gratuito riportato in bolletta, attivo 24 ore su 24 e durante tutti i giorni dell’anno.
In caso di black out elettrico, la responsabilità è di chi gestisce la trasmissione e la distribuzione: Terna per la rete di trasmissione nazionale e il Distributore locale per la rete di distribuzione locale.

POD, PDR, SMC e PCS - POD e PDR sono due codici che non variano nel caso di passaggio ad altro fornitore.

POD e PDR sono due codici che non cambiano nel caso di cambio del fornitore.
Il POD – Point of Delivery – è il codice che identifica la fornitura di energia elettrica per individuare il punto di prelievo dell’energia su tutto il territorio nazionale. E’ un codice alfanumerico che inizia sempre con la sigla IT, ed è composto da 14 caratteri; viene inserito nella seconda pagina della bolletta sintetica con il relativo indirizzo di Fornitura.
Il PDR – Punto di Riconsegna – è il codice che identifica la fornitura di gas ed è composto da 14 caratteri numerici. Viene indicato nella seconda pagina della bolletta sintetica, con il relativo indirizzo di Fornitura (prima della sezione caratteristiche commerciali e tecniche).
Lo Standard Metri Cubi – SMC – indica la quantità di gas contenuta in un metro cubo a condizioni standard di temperatura (15 C°) e pressione (1.013,25 millibar, cioè la pressione atmosferica). Il contatore misura il gas in metri cubi ma nella bolletta i consumi sono espressi e fatturati in Smc.
Il Potere calorifico superiore – PCS – è un parametro che varia per impianto e per anno termico. E’ indicato in tutte le fatture ed esprime la quantità di energia contenuta in un metro cubo di gas distribuito dal Comune durante l’anno precedente.

PAGAMENTI FAQ

Modalità di pagamento della fattura

 

Tempi di pagamento

Il termine di scadenza della bolletta è indicato in prima pagina, nel riquadro principale.
Nel caso in cui l’utente paghi in ritardo una bolletta, My Life Gas&Power potrebbe addebitargli gli interessi di mora e le eventuali spese per l’invio di un sollecito di pagamento.
E’ molto importante che il cliente informi il fornitore dell’avvenuto pagamento di una bolletta scaduta; per farlo può inviare un’e-mail a servizioclienti@mylifegasepower.it o una comunicazione al numero fax 06 98960343

Come posso richiedere la domiciliazione bancaria/postale per il pagamento delle bollette?

 

Come posso verificare lo stato del pagamento di una bolletta?

 

Cosa fare quando si riceve un sollecito di pagamento

Nel caso in cui il cliente abbia già pagato la bolletta ma riceva un sollecito, potrà ignorarlo perché la comunicazione potrebbe essere stata generata prima dell’esecuzione del pagamento. Sarà cura di My Life Gas&Power provvedere alla registrazione.
Al contrario, nel caso di effettivo mancato pagamento, il cliente è tenuto a pagare quanto prima per evitare che aumentino gli addebiti generati dal ritardo.

Cosa fare quando si riceve una raccomandata o una PEC di preavviso di sospensione/risoluzione del contratto di fornitura

La diffida viene trasmessa al cliente con raccomandata senza ricevuta di ritorno o tramite posta elettronica certificata.
Nel caso di preavviso di sospensione per morosità/risoluzione del contratto, il cliente è tenuto a saldare l’importo richiesto nel più breve tempo possibile, per evitare l’avvio di procedure di sospensione della fornitura per morosità.

Cosa succede se non pago entro i tempi indicati nella diffida-preavviso di sospensione/risoluzione del Contratto?

Se un cliente non rispetta i tempi indicati per pagare quanto richiesto con la diffida/preavviso di sospensione della fornitura, My Life Gas&Power può inoltrare richiesta di sospensione della sua fornitura al Distributore di zona.
In tal caso, verrà prima ridotta al 15% la potenza del suo contatore, e in un secondo momento la fornitura di energia elettrica sarà sospesa.
Per quanto riguarda il gas naturale, qualora non sia possibile sospendere il servizio – ad esempio nei casi in cui il Distributore locale non possa accedere al contatore – My Life Gas&Power richiederà l’interruzione dell’alimentazione del Punto di Riconsegna e avverrà la risoluzione del contratto; i costi di tale intervento saranno addebitati al cliente. Infine, se risulti impossibile l’interruzione dell’alimentazione del PDR, il contratto sarà concluso per vie amministrative e la fornitura passerà al servizio di Default (FUI).

Sede Operativa:
Via Nazionale Appia, 55 - 81022 Casagiove (CE)

Tel: +39 06 22200700
Fax: +39 06 98960343

Sede Legale:
Via Bonifacio Lupi, 14 - 50129 Firenze
Tel: +39 055 0981920
Fax: +39 055 0981921
Pec: mylifegaspowersrl@legalmail.it
E-mail: info@mylifegasepower.it