Sempre più aziende stanno adottando il modello di lavoro agile e intelligente, il cosiddetto smart working, per consentire ai propri collaboratori e dipendenti di lavorare da casa e non interrompere la produzione salvaguardando, al tempo stesso, la propria e l’altrui salute.

Non è ancora possibile immaginare la data del ritorno alla normalità perché in questi giorni i dati dei contagi da Coronavirus continuano ad aumentare.

Ma allora, in attesa di riprendere i normali ritmi lavorativi, come poter conciliare un regolare e sereno lavoro a casa senza veder aumentare in modo importante le bollette della luce e del gas?

È, infatti, inutile sottovalutare il conseguente aumento dei consumi domestici di energia elettrica, gas, acqua… e non solo per i dispendi dovuti all’utilizzo della tecnologia, dato che quasi tutto il giorno viene trascorso in casa. Ecco che accendiamo la tv per molte ore, approfittiamo di questi momenti per le grandi pulizie, ci sbizzarriamo a cucinare per provare nuove ricette… e a risentirne saranno le spese!

Ma niente paura: anche in questa permanenza forzata a casa per covid19 basta seguire piccoli accorgimenti per evitare bollette “pesanti”! Come?!?
Iniziamo a goderci la luce naturale che l’arrivo della primavera, e il recente cambio d’ora, ci stanno regalando per più tempo! Evitiamo di accendere le luci quando non serve e, soprattutto, non lasciamole accese nel passaggio da una stanza all’altra.
Se facciamo una pausa evitiamo di lasciare accesi gli strumenti elettronici che stavamo utilizzando. Dopo l’uso, o comunque quando le batterie di pc e smartphone sono cariche, sfruttiamole senza continuarli a tenere in carica.
Cerchiamo di cambiare l’aria in casa al mattino presto, per poi chiudere le finestre e non disperdere il calore accumulato nelle ore più calde.
Se accendiamo i termosifoni, potremmo utilizzare le manopole e attivare solo quelli presenti nelle stanze che realmente stiamo occupando.
Inoltre, con un po’ di organizzazione, potremmo pensare di preparare più pasti e contorni insieme, per esempio se accendiamo il forno, per sfruttarne il più possibile l’accensione ed evitare di preparare una cosa alla volta.
Basterà davvero poco, insomma, per potersi godere la propria casa in totale relax, pur lavorando, senza dover temere l’arrivo delle bollette!