Bonus elettrico

Il Bonus elettrico è una particolare riduzione della bolletta elettrica introdotta dal Governo e resa operativa dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente con la collaborazione dei Comuni, per assicurare un risparmio sulla spesa per l’energia alle famiglie che vivono in condizioni di disagio economico e/o fisico e alle famiglie numerose.

CHI NE HA DIRITTO

È la compensazione riconosciuta ai clienti domestici nel cui nucleo familiare sono presenti persone che versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo di apparecchiature medico-terapeutiche necessarie per la loro esistenza in vita e alimentate ad energia elettrica.

Può essere concesso a tutti i clienti domestici intestatari di un contratto di fornitura elettrica che appartengono a un nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 8.107,5 euro, che hanno più di 3 figli a carico e ISEE non superiore a 20.000 euro.
Va precisato che nel caso sussistano queste condizioni di particolare disagio, una famiglia può richiedere entrambi i bonus, del gas ed elettrico.
Inoltre, tale sconto può essere richiesto anche per disagio fisico da nuclei familiari in cui vivono persone che versano in gravi condizioni di salute e che per sopravvivere hanno bisogno di sofisticate apparecchiature medico-terapeutiche alimentate ad energia elettrica.
Nel caso in cui sussistano determinati parametri, una famiglia può richiedere il bonus elettrico sia per disagio economico che per disagio fisico.

COME RICHIEDERLO

La richiesta per l’assegnazione del bonus elettrico va presentata agli uffici competenti del proprio Comune di residenza o a un altro ente designato dal Comune (ad esempio il CAAF) utilizzando moduli specifici che dovranno contenere informazioni su: residenza, stato di famiglia, caratteristiche del contratto di fornitura di energia elettrica, documentazione ISEE (richieste di bonus per disagio economico), certificazione dell’ASL (richieste di bonus per disagio fisico).
Per consultare e scaricare i moduli necessari, CLICCA QUI

PER QUANTO TEMPO VIENE RICONOSCIUTO IL BONUS ELETTRICO?

Il bonus elettrico per disagio fisico viene riconosciuto fin quando sussiste la necessità di utilizzare determinate apparecchiature mediche, senza interruzioni e senza dover rinnovare la richiesta di concessione. Nel caso di richiesta per disagio economico, il bonus è riconosciuto per 12 mesi, al termine dei quali il cittadino ancora in difficoltà deve rinnovare la domanda di ammissione.

COSA ACCADE SE CAMBIA IL FORNITORE DI ENERGIA ELETTRICA?

Se varia il fornitore o la tipologia di contratto (ad esempio si passa da un contratto del mercato di maggior tutela ad uno del mercato libero), il bonus continua ad essere erogato senza interruzioni, fino al termine della validità del diritto.

QUANTO VALE IL BONUS PER DISAGIO ECONOMICO?

Il bonus elettrico per disagio economico varia a seconda del numero di componenti della famiglia anagrafica, ed è aggiornato di anno in anno dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente. Sul sito www.arera.it è possibile consultare i valori degli anni scorsi, per il 2018 ammonta a: 125 euro per numerosità familiare di 1-2 componenti; 153 euro con 3-4 componenti; 184 euro per numerosità familiare di oltre 4 componenti.

COME VIENE CORRISPOSTO IL BONUS ELETTRICO?

L’importo del bonus viene scontato direttamente sulla bolletta elettrica, non in un’unica soluzione ma nelle diverse bollette corrispondenti ai consumi dei 12 mesi successivi alla presentazione della domanda.
Ogni bolletta riporta una parte del bonus proporzionale al periodo cui la bolletta fa riferimento.

COME SI VERIFICA CHE IL BONUS SIA STATO CONCESSO E VENGA CORRISPOSTO?

La concessione del bonus viene comunicata in bolletta.

Quando è in corso di erogazione, nella sezione “totale servizi di rete – quota fissa” della bolletta sono indicati sia l’avvenuta ammissione all’assegnazione del bonus, sia il dettaglio dell’importo relativo all’applicazione. Lo stato di avanzamento della propria richiesta di bonus può essere verificato recandosi all’Ente dove è stata presentata la richiesta, con la ricevuta rilasciata alla consegna della domanda; chiamando il numero verde 800.166.654 e fornendo il codice fiscale o il numero identificativo della richiesta; o consultando il sito www.bonusenergia.anci.it, nella sezione riservata “Controlla on line la tua pratica”, cui si accede con il proprio codice fiscale e le credenziali di accesso che sono state rilasciate dall’Ente a cui è stata presentata la richiesta per il bonus

Sede Operativa:
Via Nazionale Appia, 55 - 81022 Casagiove (CE)

Tel: +39 06 22200700
Fax: +39 06 98960343

Sede Legale:
Via Bonifacio Lupi, 14 - 50129 Firenze
Tel: +39 055 0981920
Fax: +39 055 0981921
Pec: mylifegaspowersrl@legalmail.it
E-mail: info@mylifegasepower.it