Una galleria d’arte immersa quasi del tutto nel mare, che potrà fornire energia a ben 200 tra case e aziende.

Ecco come dovrà essere, e a cosa servirà, la Hydroelectric Sculpture Gallery progettata dall’architetto inglese Margot Krasojevic. Una galleria d’arte futuristica che funzionerà a energia idroelettrica, sorgerà a Sochi, in Russia, e sfrutterà le forti onde costiere del Mar Nero per alimentare un sistema di turbina ad acqua.

Una struttura ultra moderna, al 100% autosufficiente per il fabbisogno energetico, che potrà essere raggiunta attraverso una passerella in legno che partirà dalla riva, e dovrà essere inclinata a 45° rispetto alla costa, per far sì che goda al massimo delle onde. L’edificio sarà in grado di raccogliere l’energia delle onde mentre si infrangeranno contro la costa, grazie a colonne d’acqua oscillanti. Il movimento delle onde creerà aria nella galleria: quando l’onda salirà l’aria si comprimerà verso l’alto e farà girare la turbina in senso antiorario; quando l’onda scenderà l’aria occuperà il posto dell’acqua e girerà la turbina nel senso opposto.

Secondo gli ideatori, questo movimento riuscirà a produrre fino a 300 kW di energia pulita e rinnovabile, grazie a elementi e avvenimenti del tutto naturali!

L’interno della galleria dovrà subito ricordare la produzione di energia, come se si passeggiasse dentro a una centrale elettrica: soffitti rivestiti in acciaio che imitano le onde quando si infrangono e i lucernari di forma irregolare che creeranno uno spettacolo di luce e ombra durante ogni ora del giorno.